Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma

 On martedì 22 luglio 2014  

DIETA DIMAGRANTE-Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma 

Negli ultimi 50 anni, come frutta e verdura hanno caratterizzato sempre meno nella dieta occidentale, i tassi di asma allergica sono aumentati. Ora un nuovo studio suggerisce che queste tendenze non sono casuali, ma causalmente collegata.

Finanziato dal Fondo nazionale svizzero (FNS), e guidato da Benjamin Marsland, un assistente professore presso l'Università di Losanna Hospital (CHUV) in Svizzera, ricercatori segnalano il loro lavoro in un numero in linea recente di Nature Medicine.

Utilizzando topi di laboratorio, hanno scoperto che quando i batteri intestinali digerire fibra alimentare, come quella contenuta nella frutta e verdura, rilasciano acidi grassi nel sangue, e questi influenzano il modo il sistema immunitario si comporta nei polmoni.

La scoperta si basa sulla conoscenza che è stato intorno per qualche tempo: che avere una miscela ricca e diversificata di microbi nell'intestino che digerisce e fermenta in fibra, aiuta a prevenire il cancro dell'intestino.
Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma

Prof. Marsland dice:

     "Stiamo mostrando per la prima volta che l'influenza dei batteri intestinali si estende molto più in là, cioè fino ai polmoni."

Per il loro studio, lui ei suoi colleghi hanno testato tre gruppi di topi di laboratorio. Hanno messo un gruppo su una dieta povera di fibre, paragonabile ad una dieta occidentale, con una media non fibra superiore a 0,6%, un altro gruppo su una dieta standard che comprende 4% fibre fermentabili, e il terzo gruppo su una dieta standard arricchita con fibre fermentabili.

Per provocare una reazione allergica, i ricercatori hanno esposto i topi di un estratto di acari della polvere.
Mouse on povera di fibre dieta ha avuto reazione più forte allergica agli acari della polvere

Essi hanno scoperto che i topi sulla dieta povera di fibre ha avuto una reazione allergica molto più forte - con più muco nei polmoni - che il mouse sulla dieta standard con più fibra.

E i topi sulla dieta arricchita di fibre ha mostrato un effetto protettivo ancora più forte rispetto ai topi sulla dieta standard.

Su ulteriori indagini, la squadra ha trovato che l'effetto protettivo è il risultato di una serie di reazioni che ne conseguono quando le fibre raggiungono l'intestino, vengono fermentate dai batteri intestinali e trasformata in acidi grassi a catena corta.

Gli acidi grassi a catena corta entrano nel flusso sanguigno e influenzano lo sviluppo delle cellule immunitarie nel midollo osseo. Una volta che gli acari della polvere vengono rilevati nei polmoni, le cellule immunitarie sono chiamati, dove innescano una reazione allergica, la cui forza dipende dall'effetto degli acidi grassi a catena corta.
Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma

Prof. Marsland suggerisce che questi risultati sono clinicamente rilevanti su due fronti: la dieta povera di fibre dei topi con la reazione allergica più forte è paragonabile alla nostra dieta occidentale, e anche perché le parti del sistema immunitario coinvolte nei topi è quasi indistinguibile da quella degli esseri umani.

Anche se lui dice che ci sono ancora un sacco di domande da risolvere prima di poter essere certi di come una dieta arricchita con fibre fermentabili colpisce allergie e infiammazioni, egli ritiene che questa prova dà un altro motivo per noi di mangiare più frutta e verdura.

Ci sono anche prove che quando i bambini sono esposti a cani in casa nella prima infanzia, il loro rischio di allergie e asma va giù. Ora, un altro studio sui topi pubblicato recentemente negli Atti della National Academy of Sciences suggerisce che questo è legato anche a microbi intestinali.
Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma 4.5 5 Carollin Myer martedì 22 luglio 2014 Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma DIETA DIMAGRANTE -Dieta ricca di fibre può proteggere contro l'asma  Negli ultimi 50 anni, come frutta e verdura hanno caratterizzato...


Nessun commento:

Posta un commento